Attività fisica e nutrizione:  possibili variazioni dei Fluidi corporei e della Massa cellulare BCM

 

Esiste una percentuale molto elevata di persone che spinta da entusiasmi vari, informazione, mass media etc. cambiano il proprio stile di vita passando da uno stato di inattività ad uno stato di attività.

Molti soggetti oggi intraprendono un’attività fisica sia in palestra che all’aperto. Si passa spesso da uno stato di inattività a correre 3 volte a settimana per 40-50 minuti, oppure ci si sottopone a dure sessioni di spinning o aerobica al fine di migliorare la forma fisica.

La comunicazione cellulare

La comunicazione cellulare ha un ruolo fondamentale in quanto gestisce lo spostamento dei fluidi corporei tra l’ Intra e l ‘Extracellulare.
Se il soggetto è in buone condizioni la cellula trattiene al suo interno il proprio contenuto di fluidi, mentre una corretta nutrizione affiancata ad un’adeguata attività fisica specialmente isotonica favorisce una fisiologica migrazione dei fluidi corporei dall’extra verso lo spazio intracellulare aumentando quindi l’ICW.

Purtroppo tale condizione non è la regola, infatti in diversi soggetti specie di sesso femminile i fluidi corporei si spostano verso verso lo spazio extracellulare causando un aumento della ECW.

Lo stile di vita

 

Le variazioni dello stile di vita (intraprendere e saper gestire l’attività fisica) possono essere critiche in quanto l’organismo viene sottoposto a vari stress sia metabolici che nervosi.
Il ruolo dell’alimentazione in questi soggetti riveste un’importanza fondamentale poichè non si limita a soddisfare la necessità di fame ma di apportare il giusto apporto nutrizionale atto a sostenere l’impegno fisico aggiuntivo svolto durante un’attività fisica o sportiva.

Perchè potrebbe aumentare la ECW e diminuire la BCM.

Tale condizione può essere riconducibile a svariati fattori anche se i principali possono essere rappresentati da:
1) supporto nutrizionale non adeguato (alimentazione ipocalorica, deficit proteico e glucidico)
2) attività fisica specialmente aerobica troppo intensa, troppo frequente ma soprattutto non graduale e non equilibrata al livello fisico ed atletico del soggetto.

In questo caso l’eccessivo stimolo muscolare abbinato ad un’alimentazione non adeguata può causare una deplezione della Massa cellulare metabolicamente attiva BCM, relativa sofferenza tissutale  ed un aumento dei fluidi extracellulari ECW (ritenzione idrica) spesso localizzato a livello degli arti inferiori e superiori.
Naturalmente poò presentarsi una condizione di affaticamento e/o stanchezza che nel tempo possono indebolire anche seriamente lo stato fisico generale o indurre il soggetto a sospendere del tutto l’attività fisica.

 

               

 

BIA-Dex®: l’analisi della composizione corporea

 

Per programmare correttamente sia il piano nutrizionale che il livello di stimolazione allenante è consigliabile eseguire prima un’analisi approfondita della composizione corporea (3 compartimenti) per poi monitorarla nel tempo al fine di verificare i risultati previsti.

Attraverso l’analisi dei valori bioelettrici con l’analizzatore BIA-Dex (mascaretti srl) è possibile stimare con una sensibilità nell’ordine dei 100gr le variazioni di Massa cellulare, lo stato di idratazione e l’effettiva perdita del grasso di deposito.

E’ molto difficile e rischioso intraprendere un qualsiasi programma nutrizionale e di attività fisica senza conoscere prima nei dettagli la composizione corporea con i suoi valori basali.

mascaretti srl facilities – composizione corporea

Bibliografia:

– Focus on Exercise and Health Research – Thomas B. Selkirk
– Use of the cellular model of body composition to describe changes in body water compartments after total fasting, very low calorie diet and low calorie diet in obese men – Intern. Journal of Obesity
– Aphramor, Lucy. “Validity of claims made in weight management research: a narrative review of dietetic articles.” Nutrition Journal.
– Tomiyama, Janet, et.al., “Low Calorie Dieting Increases Cortisol.” Psychosomatic Medicine. Retrieved on April 13, 2014.
– Andrews, Robert and Brian Walker. “Glucocorticoids and insulin resistance: old hormones, new targets.” Clinical Science
– Tse, Wai and Alyson Bond. “Relationship between baseline cortisol, social functioning and depression: a mediation analysis.” Psychiatry Research. Retrieved on April 13, 2014.
– Troscianko, Emily. “Starvation study shows that recovery from anorexia is possible only by regaining weight.” Retrieved on April 13, 2014.
– Wadden, TA, et.al., “Effects of a very low calorie diet on weight, thyroid hormones and mood.” International Journal of Obesity
– M Siervo, P Faber, E R Gibney, G E Lobley, M Elia, R J Stubbs4 and A M Johnstone

 

Torna alla lista articoli

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi